NEWS

I FRIARIELLI: TANTI NOMI E ALTRETTANTE RICETTE PER UN ORTAGGIO DAL SAPORE UNICO

 

Cime di rapa, rapini, friggitelli, friarielli: tanti sono i nomi che indentificano le inflorescenze di un ortaggio molto conosciuto nella cultura alimentare del centro-sud Italia ed apprezzato per il suo sapore deciso e lievemente piccante.

Se la denominazione più frequente è certamente quella campana di “friggitelli”, sulla etimologia, invece, i pareri sono discordanti: c’è chi riconduce l’origine al “frio-grelos” castigliano, ossia “broccoletti invernali”, mentre altri sostengono che l’appellativo derivi dal verbo dialettale napoletano “frjereche” che significa friggere.

E la frittura è proprio una delle preparazioni più comuni con cui si possono gustare appieno tutti i sapori di questo ortaggio; ma se si desidera sperimentare nuove preparazioni in cucina, ecco cinque ricette saporite e veloci che sapranno appagare il palato con gusto:

-          salsicce e friarielli

-          risotto (o spaghettata) con friarielli

-          calamari e friarielli

-          brioche con friarielli e mozzarella

-          muffin con salsiccia e friarielli

I dettagli di tutte le preparazioni su: https://www.lacucinaitaliana.it/news/in-primo-piano/5-ricette-con-i-friarielli/

LO ZENZERO: LA SPEZIA SUPERFOOD

Originario dell’Asia orientale e conosciuto sin dall’antichità dai popoli cinese, indiano e arabo, lo zenzero negli ultimi anni viene considerato un alimento “superfood” grazie alle numerose proprietà benefiche per il corpo umano e che sono state accertate dalla scienza attraverso numerosi studi.

Vediamo insieme quali sono le sue principali caratteristiche:

- rallenta la comparsa di dolori muscolari in seguito ad un’intensa attività sportiva;

- diminuisce il rischio di malattie cardiache quali ipertensione o patologie coronariche grazie alla sua azione di ACE-inibitore e alla sua ricchezza di polifenoli, antiossidanti dalle proprietà protettive per il cuore;

- combatte l’obesità aiutando ad eliminare l’appetito ed aumentando il consumo calorico;

- migliora la sensibilità all’insulina aiutando ad allontanare il rischio di diabete;

- allevia la dismenorrea, il dolore associato alle mestruazioni.

L’articolo completo su:  https://www.corriere.it/salute/diabete/cards/zenzero-5-benefici-la-salute-confermati-scienza/riduce-dolore-muscolare_principale.shtml

I CETRIOLI: PREZIOSI ALLEATI PER LA SALUTE

Vegetale ricco di proprietà benefiche per il corpo umano, dalle ossa fino al cuore, scopriamo perché il cetriolo è così importante per la nostra salute:

- protegge le ossa grazie alla vitamina K, necessaria per scongiurare il rischio di osteoporosi;

- riduce il colesterolo totale, quello LDL ed i trigliceridi, mentre favorisce un aumento del colesterolo HDL, il cosidetto "colesterolo buono".

I flavonoidi presenti nel cetriolo, inoltre, aiutano a prevenire possibili malattie cardiache;

- aiuta l'idratazione contenendo 194 grammi di acqua;

- aumenta il senso di sazietà ed è povero di calorie, perfetto per le diete dimagranti;

- contribuisce alla protezione contro i tumori correlati agli estrogeni (seno, utero, ovaio, prostata) grazie al contenuto di lignani, sostanze di origine naturale che potenziano le difese immunitarie e che vengono convertiti dai batteri dell'intestino in composti che si legano ai recettori degli estrogeni stessi;

- lenisce la pelle e riduce le irritazioni ed i gonfiori grazie all'elevato contenuto di acqua, vitamina C e acido caffeico;

- combatte l'alito cattivo eliminando, durante la sua masticazione, i residui di cibo che, intrappolati in bocca, causano l'alitosi.

L'articolo completo su: https://cucina.corriere.it/notizie/cards/cetrioli-7-motivi-cui-tutti-ma-proprio-tutti-dovremmo-mangiarli

MOSTRA ALTRI